mantova

Gli agenti con i droni. Sicurezza dall’alto per le manifestazioni

Il Comune doterà la  polizia locale di due nuovi strumenti. Corsi per ottenere il brevetto di volo e controlli agli eventi

La sicurezza arriva anche dal cielo. Entro l’anno la Polizia locale sarà dotata di due droni per il controllo del territorio. L’annuncio è arrivato dal sindaco Mattia Palazzi durante la risottata che ogni inizio d’estate il comando di viale Fiume offre alle autorità come segno beneagurante. «Nei prossimi mesi - ha detto il primo cittadino - formeremo alcuni agenti per pilotare i droni che serviranno per controllare alcune aree cittadine, uno strumento in più per rilevare violazioni e presidiare alcune zone».

Tocca all’assessore alla Polizia locale Iacopo Rebecchi approfondire la notizia. «Ho dato mandato alla Polizia locale - spiega - di studiare il modello di droni da acquistare. Li stanno utilizzando anche in Comune a Brescia e il mio collega mi ha detto che è molto contento dei risultati ottenuti con il loro impiego. Mi ha consigliato di acquistarli perché si stanno rivelando uno strumento molto efficace per il controllo del territorio».

I droni saranno dotati di telecamera e avranno una doppia funzione: di sicurezza grazie alla capacità di controllare dall’alto le piazze e le vie dove si svolgono cortei, manifestazioni o grandi eventi, oppure di perlustrare, sempre dal cielo, zone di difficile accesso; e di polizia edilizia e monitoraggio ambientale per scovare abusi edilizi e la presenza di amianto (come è già stato fatto lo scorso anno per mappare gli edifici privati) o di altri di rifiuti abbandonati. Silenziosi, invisibili e capaci di rilevare immagini ad alta definizione e trasmetterle alla centrale operativa della Polizia locale, i droni acquistati dai bresciani hanno un raggio di azione di 500 metri; modelli simili potrebbero fare al caso di Mantova. L’assessore ha a disposizione un budget di 10mila euro per acquistare i due velivoli che saranno pilotati da terra da due o tre agenti abilitati: «Faremo dei corsi specialistici per far acquisire loro il patentino di volo» dice Rebecchi. Che già indica una tempistica: verifica dei modelli e dei preventivi prima delle ferie per poi partire, tra settembre e ottobre, con i corsi e far volare i droni entro la fine dell’anno.

La risottata è stata anche il debutto del nuovo capo di gabinetto della Prefettura Consuelo Cosco, che ha accompagnato il prefetto Sandro Lombardi. «Ringrazio il Comune per il gradito invito - ha detto il prefetto - Anche questi momenti contribuiscono a rafforzare i rapporti di amicizia e di collaborazione».

Il sindaco ha ricordato che la giunta non si è mai tirata indietro quando si è trattato di potenziare l’organico della Polizia locale: «Entro agosto - ha annunciato il primo cittadino - entreranno in servizio due nuovi agenti. Che porteranno a cinque il numero di quelli assunti in tre anni. Abbiamo scelto di dare priorità alla Polizia locale perché vogliamo rispondere sempre di più alla domanda di sicurezza dei cittadini».

Va in questa direzione anche l’aumento del fondo previdenziale che la giunta ha deciso per il corpo, «un riconoscimento che valorizza il nostro lavoro» ha sottolineato il comandante Paolo Perantoni nel ringraziare l’Amministrazione comunale. (Sa.Mor.)