monzambano

Tagliano il forziere e rubano 10mila euro

Esperti e veloci, capaci di aggirare gli ostacoli rappresentati da allarme e videocamere. Sono i ladri che nella notte tra lunedì e martedì sono entrati al macello Troni di via Valeggio a Monzambano 

MONZAMBANO. Esperti e veloci, capaci di aggirare gli ostacoli rappresentati da allarme e videocamere. Sono i ladri che nella notte tra lunedì e martedì sono entrati al macello Troni di via Valeggio a Monzambano.

Non è ancora chiaro come siano riusciti a farla franca e ad entrare in un’azienda dotata di tutti i sistemi di sorveglianza e antiintrusione. Probabilmente è bastata molta furbizia ed estrema rapidità.

I malviventi, attenti a non farsi riprendere dalle telecamere esterne, hanno scavalcato il cancello d’ingresso e sono entrati nel piazzale del macello. Hanno rotto una finestra, quindi sono entrati. L’allarme si è attivato, ma forse non è stato sentito subito o, comunque, i malviventi sono stati più veloci dei titolari arrivati poco dopo.

Cercavano soldi, non prodotti della macellazione. Quindi, a colpo sicuro, si sono diretti negli uffici dell’azienda. E qui hanno trovato un armadio blindato, una sorta di cassaforte ma meno pesante. L’hanno tagliato con un flessibile e dall’interno hanno prelevato dei contanti, circa diecimila euro, che non erano ancora stati depositati in banca. Tanto per non farsi mancare nulla, poi, prima di uscire hanno arraffato anche un notebook da una scrivania. Una volta scoperto il furto, ai proprietari non è rimasto altro che allertare i carabinieri della stazione locale.